The Event Horizon

"Il punto di non ritorno"

Rilevamento magnetico e bussola

Così come avviene per la prora anche il rilevamento può essere magnetico Rlm o bussola Rlb a seconda che l’angolo sia misurato, in senso orario, tra il Nord magnetico o il Nord bussola e la linea di rilevamento. Naturalmente che prima di tracciare un rilevamento sulla carta è necessario apportare le dovute correzioni d e δ.

 

Correzione del rilevamento magnetico e bussola

Nella condotta della navigazione in vicinanza di costa capita spesso di misurare, con le bussole di bordo, i rilevamenti di punti cospicui allo scopo di fare il punto nave rilevato.

È pertanto indispensabile correggere i rilevamenti letti sulla bussola con i corrispondenti rilevamenti veri, che sono gli unici tracciabili sulla carta nautica.

Le bussole da rilevamento possono essere portatili (bussole a torcia e similari) o fisse: di conseguenza saranno diversi i rilevamenti.

I rilevamenti magnetici Rlm con le bussole portatili non risentono della deviazione se presi a bordo di scafi in legno o vetroresina.

È la situazione tipica delle barche da diporto in cui la deviazione è trascurabile. I rilevamenti bussola Rlb, misurati con le bussole fisse, sono influenzati dal campo magnetico di bordo la cui entità cambia al variare della prora.

È possibile trovare questo tipo d’installazione su grosse unità da diporto e comunque sugli scafi in acciaio.

Correzione del Rlm

È sufficiente risolvere la seguente formula:

Rlv = Rlm + (± d)

In questo caso la Vm si identifica con la sola declinazione d. Correzione del Rlb

È il caso completo in cui si considera anche la deviazione che deve essere trovata, nella tabella delle deviazioni, in corrispondenza della Pb avuta al momento della misura del rilevamento considerato.

 

È importante ricordarsi che la deviazione varia solo al variare della prora. La formula da usare è: Rlv = Rlb + (± δ) + (±d) e dato che Vm = (± δ) + (± d), essa può essere scritta anche così:

 

Rlv = Rlb + (± Vm

category: 
Powered by Drupal