The Event Horizon

"Il punto di non ritorno"

Nikon D500 APS-C dal cuore sportivo

 

Nikon D500 frontale

La D500 Nikon è una DSLR da 21MP con sensore APS-C con una raffica di scatto fino a 10 frame al secondo inoltre il sistema di autofocus deriva da quello della D5.
Con corpo e caratteristiche derivate dalla fascia alta e un sensore DX, sembra proprio essere la degna sostituta della D300S.

Dopo oltre sei anni dal lancio la D300S con un mercato che è cresciuto notevolmente la nuova D500 sembra avere le carte in regola per reclamare il suo spazio fra le migliori fotocamere del segmento APS-C presenti nel mercato.

Come atteso, le migliorie sono centrate nel rendere la fotocamera adatta allo sport e riprese ad alta velocità. Importanti miglioramenti sono stati apportati alla velocità di ripresa e di scatto, anche il sistema di autofocus è stato migliorato. Ci sono comunque stati migliorie importanti anche al mirino, funzionalità video e opzioni di connettività, che estendono l'utilità della fotocamera rendendola appetibile ad un pubblico più esteso.

Caratteristiche principali

Sensore 20.7 MP APS-C (Formato DX)
Modulo AF 153 punti con 99 punti a croce
Sensore RGB da 180.000 pixel per la misurazione e il riconoscimento del soggetto
Joystick AF
10 fps di scatto fino a 200 scatti (compressione senza perdita a 14 bit Raw su memoria XQD )
4K (UHD) video con crop del sensore da 1,5x
Mirino con copertura del 100% con ingrandimento 1.0x
Monitor touch da 2.36m punti inclinabile su / giù
Wi-Fi e connettività Bluetooth con NFC per il setup
prese Mic e cuffie
Connettore USB 3.0
l'opzione anti-sfarfallio per lavorare in condizioni di luce artificiale

Insomma una buona sportiva

Gran parte della capacità del D500 sono costruite intorno alla capacità di mettere a fuoco e scattare molto rapidamente. Il suo modulo AF 153 punti offre una copertura quasi a tutta larghezza ed è collegata ad un sensore di misurazione RGB 180.000 pixel per migliorare ulteriormente le sue capacità di tracciamento AF. È interessante notare, che come nella D5, il sistema AF della D500 ora offre due parametri per migliorare la messa a punto del comportamento della messa a fuoco automatica, consentendo all'utente di specificare il tipo di movimento del soggetto e la risposta corretta ad un altro oggetto bloccando il soggetto mirato.

Nikon D500 retro

Solo 55 dei punti AF della fotocamera possono essere direttamente selezionabili sia un joystick o tramite il touchscreen per rendere la selezione del punto di messa a fuoco il più veloce possibile. Aggiungete a questo la possibilità di scattare fino a 200 fotogrammi prima di rallentare (se si utilizza una scheda XQD), e diventa evidente che il D500 è pensata come una fotocamera semi/pro ad alta velocità cosa che non mai riuscita alla serie D7000.

La D500 non solo vanta molti punti di autofocus, ma con questi copre la maggior parte della larghezza del sensore, il che è utile se si sta selezionando manualmente un punto o lasciare che la fotocamera monitori il soggetto.

La D500 ha anche l'opzione anti sfarfallio progettata per garantire che la fotocamera scatti in sincronia con il valore di luminosità più alta del ciclo di tremolio delle luci artificiali. E 'una caratteristica che per la prima volta è stata presentata sulla Canon EOS 7D Mark II, da questa ci si aspetta che sia particolarmente utile per le riprese sportive all'interno dei palazzetti.

Un altro segno che questa è una vera fotocamera di fascia alta è l'inclusione di un viewfinder grande. Come nelle precedenti fotocamere di classe DX00 ha una copertura del 100%, ma offre anche un ingrandimento 1.0x, che è il più grande mirino ottico possiamo ricordare di aver visto in una fotocamera APS-C (mirini elettronici sono una questione diversa, dal momento che le dimensioni e la luminosità non sono vincolate dal formato del sensore / specchio).

La D500 può anche girare video 4K e include sia di un ingresso per l'utilizzo di un microfono esterno sia una presa per cuffie per il monitoraggio audio. La fotocamera offre anche un profilo immagine “flat picture” per fornire una maggiore flessibilità post-elaborazione, avvisi direttamente sullo schermo e un maggiore controllo dell'apertura che ne consente la modifica in modalità filmato.

Connettività

Una delle altre caratteristiche grandi Nikon sta puntando è il suo sistema Snapbridge, che utilizza Bluetooth LE (una variante a basso consumo del Bluetooth, noto anche come Bluetooth Smart), e Wi-Fi per mantenere un collegamento tra la fotocamera e uno smart device. Ciò include la capacità di trasferimento automatica delle immagini, così come la posibilità di scattare da remoto o il trasferimento manuale dell'immagini.

Fonte: dpreview.com

category: 
Powered by Drupal