The Event Horizon

"Il punto di non ritorno"

Fotogenia: essere fotogenici si può?

Nell'era dei social network tutti, o quasi, hanno un aggeggio per scattare foto, sentito parlare di telefonino? 

Per giunta non abbiamo quasi neanche il tempo di sentire "clik" che siamo nel cloud. 

Cose il cloud...? chiediamolo al protagonista di Sex Tape – Finiti in rete: “Nessuno sa cos’è il Cloud! È un ca**o di mistero!”

Beh se avete visto il film e/o sapete come funziona saprete che non è proprio cosi involontario rendere le foto pubbliche ma oggi si tende a pubblicare tutto quello che si vede (scatta) forse pensando che sia un diario privato quando così non è e ci si ritrova taggati ovunque.

Tralasciamo però il fatto di finire in rete e concentriamoci su come veniamo in foto, vi è mai capitato di guardare le foto che vi hanno scattato o vi siete scattati e sulle millemila foto trovarne pochissime dove esclamate "ma chi è questo figo/a" (parlando di voi stessi), mentre in tutte le altre esclamate "azz ma sono venuto una schifezza!" mentre gli amici attorno a voi in qualunque foto sono sempre belli e solari qualunque smorfia facciano.

Come è possibile tutto ciò? magari vi ritenete carini/e/belli/e e anche gli altri dicono lo stesso di voi e allora di che si tratta? 

Si chiama fotogenia, se leggete su wikipedia trovate questa definizione: 

"In ambito strettamente fotografico la fotogenia è ritenuta una qualità di alcuni soggetti che consente loro di ben apparire quando vengono immortalati in un'immagine fotografica."

Da quello che appiamo appena riportato sembrerebbe che essendo una caratteristica intrinseca del soggetto dobbiamo rassegnarci a vedere la nostra faccia venire male nelle foto, ma in realtà non è così drastica. Si è vero sarà più difficile ma possiamo metterci una pezza.

Prima di tutto distinguiamo due casi.

Primo caso: Sono bello/a e voglio farmi le foto/selfie ma in foto vengo male.

Secondo caso: Mi sento brutto e quando vedo un obbiettivo o sento nell'aria odore di fotografia comincia il dramma, fotofobia non intesa come sensibilità alla luce ma come paura delle fotografie ;)

Il primo caso è proprio quello in cui i lineamenti che "dal vivo" sono piacevoli ma appena guardiamo la foto perdono tutto il fascino, in questo caso bisogna prendere coscienza di noi stessi e capire quali atteggiamenti (fotografici) ci fanno apparire brutti e cercare di evitarli mentre dobbiamo cercare di presentarci all'obbiettivo con i nostri punti forti. 

 

Nel secondo caso invece la maggiorparte delle volte le foto vengono male perché cercando di scappare dalle foto si tende a cercare di nascondere un sorriso creando degli atteggiamenti innaturali che la macchina fotografica inesorabilmente cattura. In questo caso bisogna cercare di essere il più naturali possibile e non aver paura delle foto.

Naturalmente ci sono casi in cui il soggetto non è proprio un soggetto fotogenico ma un buon fotografo è in grado di fare un buon lavoro, credetemi ho visto una foto di una dona che dal vivo sembrava tutto fuorché donna.

Alcuni consigli: 

 

Viso

  1. La maggior parte delle foto mette a fuoco il volto, quindi assicuratevi di schiarire la pelle del viso. 
    Le fotocamere moderne hanno "millemila" megapixel e catturano ogni piccolo cambiamento di colore della pelle, quindi assicuratevi di mantenere la pelle pulita e liscia. prima dello scatto tonificate, e idratate il viso soprattutto se vi viene fatto un primo piano. 
    Se vi truccate, assicuratevi che il correttore e fondotinta siano uniformemente distribuiti e abbinati al vostro colore di pelle. 
    La pelle grassa può rovinare una foto riflettendo troppa luce.
  2. Concentratevi sui vostri punti di forza e non di debolezza. La caratteristica delle persone fotogeniche è la consapevoleszza di esserlo o il mostrare la parte di loro che lo è. 
    Il tentare di nascondere qualcosa che non piace di voi stessi creerà sicuramente foto fortemente innaturali e probabilmente non piacevoli.
  3. Mostrate le vostre emozioni. Non è difficile capire chi sta posando per una foto da chi invece ha un sorriso naturale, il professionista sa come presentarsi alla fotocamera quindi verrà bene in foto ma chi non conosce la tecnica e meglio che si presenti alla fotocamera in maniera naturale e non forzata. 
    Non sempre il ritratto della felicità è una risata a 32 denti basta un sorriso accennato o uno sguardo profondo.
  4. Non guardate la fotocamera in modo diretto, perché questa trasforma un immaggine tridimensionale in una bidimensionale quindi le forme sono appiattite e compresse e le ombre scompaiono. 
    Invece girate un po la testa per creare luci e ombre naturali per evidenziare il vostro profilo, queste verranno catturate dalla fotocamera creando un risultato migliore.
  5. L'angolo del viso. Così come non bisogna guardare dritto in camera non bisogna inclinare la testa in alto durante uno scatto, bensì bisogna inclinare la testa verso il basso e di lato per ottenere un risultato migliore (ricordatevi il naso mai fuori dal profilo)

 Corpo

  1. Le persone fotogeniche conoscono il proprio corpo e hanno la consapevolezza delle proprie armi. 
    In generale bisogna sapere quali parti del proprio corpo sono più attraenti e quali no in modo da mostrare sempre quello che viene meglio nelle foto invece cercate di tenere lontano dalla fotocamera gli aspetti che ritenete negativi del vostro corpo. 
    Attenzione ad essere oggettivi nella scelta di cosa mettere in evidenza e cosa no, a volte si tende a nascondere parti del proprio corpo che in realtà sono un punto di forza.
  2. Allontanati dalla fotocamera. Cosi come per il viso stare diritti verso la fotocamera appiattisce luci e ombre. 
    Quindi ruota di 3/4 questo creera le ombre per dare profondita alla foto.
  3. Mai dritti, nella vita di tutti i giorni quando vi capita di trovarvi con tutte le articolazioni dritte? probabilmente mai(o quando capiterà non vi interessarà più come vengono le foto, "capiscia a me" ), quindi anche durante la foto non vi presentate mai dritti come manichini piegate le articolazoni braccia e ginocchia questo darà una sensazione di equilibrio più naturale.
  4. inclinarsi verso la telecamera. Per il fenomeno della prospettiva noi vediamo le cose più vicine grandi e le cose piu lontane piccole, quindi se vogliamo creare l'illusione di un corpo più piccolo avviciniamo la testa alla fotocamera
  5. Posa confortevole. Per essere fotogenici bisogna essere sicuri quindi bisogna sempre trovare delle pose del proprio corpo in cui ci si sente confortevoli praticamente posizioni naturali, naturalmente una posizione naturale per una persona può non eserlo per un'altra.

 Continua...

category: 
Powered by Drupal